Educazione di base

Educare oggi i nostri compagni a 4 zampe

Gli studi, l’esperienza necessaria da svolgere sul campo, gli aggiornamenti continui, le nuove tecniche e conoscenze da acquisire ogni giorno hanno reso ormai necessario una “figura professionale” dell’educatore cinofilo, pertanto tutti gli educatori presenti presso il nostro Centro hanno scelto di dedicare la loro vita professionale ai cani e ai loro padroni.

I nostri gruppi di lavoro sono di massimo 3 persone, teniamo a poter dare delle lezioni personalizzate e offriamo anche un servizio di consulenza a domicilio, in città, ecc… in modo da affrontare tutte le problematiche della vita quotidiana di ogni binomio.

Presso il nostro Centro è possibile frequentare i corsi  OPAN teorici e pratici e abbiamo l’abilitazione per il corso Cantonale per le razze soggette a restrizione.

Grazie alla collaborazione con una veterinaria comportamentalista abbiamo l’opportunità di aiutare binomi con problemi particolari a superare i momenti difficile e raggiungere i traguardi fissati.

Corso di educazione di base:

Possono partecipare cani di tutte le razze e non, e di qualsiasi età.

Scopo del corso è aiutare i proprietari nella gestione quotidiana del proprio cane insegnando loro a comunicare con lui nel modo migliore, ad affrontare o prevenire eventuali problemi o comportamenti sgraditi e a mettere in pratica le tecniche di addestramento più efficaci per impartire al cane alcuni insegnamenti.

Il corso in particolare si propone di:

  • Fornire al proprietario alcuni chiarimenti su come ragionano i cani o sul perché si comportano in un determinato modo;
  • Confermare i comportamenti positivi del cane e cercare di estinguere quelli negativi;
  • Dotare i proprietari degli strumenti utili per capire e prevenire piccoli problemi, quali saltare addosso alle persone, abbaiare troppo, rosicchiare, giocare mordendo, non lasciarsi spazzolare, ecc. o a correggerli se già esistono;
  • Insegnare ai cani alcuni utili esercizi, quali camminare al guinzaglio senza tirare, venire quando si è chiamati, riportare gli oggetti, “seduto”, “terra”, “fermo”.

Le lezioni si tengono sia in campo che in passeggiata per generalizzare gli apprendimenti.

Cosa portare

Un gioco: pallina con corda, treccia,salamotto, ecc.

Un gioco “speciale” che non venga abitualmente lasciato a disposizione del cane, ma utilizzato per giocare insieme, in modo tale che diventi qualcosa molto desiderato.

Premi in cibo: wurstel, pezzetti di formaggio, premi vari confezionati.

l’importante è che non siano dati abitualmente al cane, che non siano troppo duri da masticare né che si spezzettino a terra, che siano piccoli ma in quantità molto abbondante.

Porta bocconi: per poter mettere i bocconcini; i premietti devono poter essere prelevabili in modo rapido e con una sola mano

Pettorina e guinzaglio: Più piacevole da portare per il cane soprattutto se tira molto, evita al cane di strozzarsi in continuazione

Ideali sono i guinzagli con la possibilità di più agganci per poter gestire la lunghezza. Niente Flexy (pericolosi e di difficile gestione).

Libretto sanitario del cane: Solo cani in buona salute, regolarmente vaccinati  e curati per i parassiti (anti-pulci e sverminati regolarmente) possono frequentare il nostro campo per evitare spiacevoli malattie.

2018-02-07T22:00:07+00:00